grafagrafa.it · materiale e immateriale grafico

sito alieno di comunicazione visiva
ed umanismi contemporanei

risorse web · font

Caratteri caratteri caratteri

Repertori e risorse per lavorare con i caratteri


Di seguito un compendio di riferimenti web, dedicato ai caratteri. Una selezione commentata che indirizza ad alcuni principali materiali d’utilità pratica e di consultazione, e che certamente non estingue il tema. Lo si consideri elenco fluido ed indicativo: trattandosi di risorse esterne, disponibili in rete, esse sono infatti soggette ad evoluzione.

Lo specifico tema impone di aggiungere una nota di precisazione. Si è data qui precedenza alla segnalazione di risorse gratuite, le quali in numerosi contesti possono costituire la più coerente soluzione. D’altra parte
, specie per chi tratta testo con qualità, l’esperienza insegna che i «ferri del mestiere» sono infine riconducibili ad una manciata di famiglie, poco più, acquistabili come ogni altro software. Capita tuttavia di voler o dover estendere la propria collezione, per assolvere ad esigenze estemporanee o semplicemente per sperimentare forme ed espressività diverse. Inoltre, i pur legittimi vincoli di copyright di molte tipizzazioni commerciali si rivelano spesso preclusivi per taluni utilizzi sempre più comuni, ad esempio l’incorporazione delle font nei fogli stile delle pagine web. Una font di libero utilizzo si rende allora soluzione quasi obbligata.

Che una risorsa sia gratuita non significa, a priori, che sia di buona o di scarsa qualità, tantomeno che si possa far di essa tutto ciò che si desidera. Ci si imbatterà in fatture di varia consistenza, inevitabilmente da filtrare, ed in specifiche licenze a condizionare la gratuità. Fonti autorevoli saranno di per se di garanzia, ma laddove i contorni sono più sfumati e i repertori sono contenuti in contesti di eterogenea intenzione la ricerca si farà più laboriosa ed anche insidiosa. Inarrestabile, specie in questi secondi casi, la quantità di font insensate che si dovranno scorrere. Non mancherà infine di incontrare — ma è tradizione tipografica — sfacciati cloni di famose tipizzazioni coperte da diritti autoriali, magari mascherate ed ingannevoli nel nome.

Rispetto a quest’ultima evenienza, si tenga presente che così come il concedere l’uso gratuito del prodotto della propria creatività non è azione immotivata e priva di significativi ritorni di altro tipo, allo stesso modo il pretendere il corrispettivo economico del proprio lavoro di tipizzazione e codifica è assolutamente normale, corretto e condivisibile. Progettare buone font è una professione: nobile, laboriosa, sottile, e per la competenza di pochi.




* * *




fontsquirrel.com: decisamente primo nella nostra lista, questo sito non può mancare nei riferimenti di quanti amano ed usano con competenza i caratteri, e in particolare nella cassetta degli attrezzi del disegnatore web. Chi almeno un poco conosce della tipizzazione alfabetica sa quanto la questione delle licenze d’uso sia tema delicato e controverso, assieme a quello dell’originalità dei disegni. Il sito si pone con chiarezza rispetto al problema, distinguendo fra le varie categorie di font e le specifiche licenze per i diversi campi d’utilizzo. Vi è la possibilità di attivare filtri di ricerca statistici, o per lingua, fonderia, classificazione (di forma, stilistica e d’uso). Ogni font è presentata con una descrizione anagrafica sintetica, uno specimen completo, le eventuali declinazioni seriali, un’anteprima personalizzabile e la mappa dei glifi. Infine, elemento distintivo del sito,  è reso  disponibile online uno strumento d’utilità fondamentale per ricavare l’insieme dei formati necessari ad incorporare le font nei fogli stile delle pagine web. Tale funzionalità è utilizzabile con tipizzazioni presenti in catalogo, oppure con file inviati dall’utente stesso.

http://www.fontsquirrel.com

 


identifont.com: questo sito è caratterizzato dall’offerta di un completo gruppo di funzionalità online, destinate all’identificazione, al confronto e alla ricerca dei caratteri. Nelle schede relative alle tipizzazioni presenti in repertorio ne è riportata una descrizione estesa: con autore, anno, fonderia, codifica, licenza, ecc.; vi si aggiunge un’anteprima, ed eventuali riferimenti per l’acquisto o il download gratuito, secondo i casi. A margine, l’elenco di alcune font similari a quella in esame: indicazione che in genere ha un buon grado di pertinenza nei risultati e che a volte si rivela molto utile per rifinire la ricerca. 

http://www.identifont.com

 


whatfontis.com: qualche volta può risultare assai indaginoso risalire al nome di una tipizzazione, ad esempio perché se ne hanno solo alcune lettere in immagine, e magari poco significative. In questo caso, per venire a capo della difficile ricerca, può rivelarsi efficace utilizzare strumenti di identificazione come quello disponibile presso questo sito. Una procedura guidata che, sulla base del campione in vostro possesso, vi favorirà un rapido confronto rispetto ad un selezionato catalogo di tipi assimilabili. Di norma si ottengono risultati soddisfacenti. Parallelamente, la funzionalità può essere ben sfruttata anche per la valutazione di disegni affini. Il catalogo reca i riferimenti di download, per l’eventuale acquisizione dei caratteri secondo licenza.

http://www.whatfontis.com

 


what•the·font: un’alternativa per risolvere problemi di riconoscimento di tipizzazioni di cui possediamo anche solo campioni parziali; strumento disponibile online presso MyFonts.com, noto distributore commerciale di font digitali.

http://www.myfontsfont.com/WhatTheFont/

 


azfonts.net: perfetto per soddisfare con praticità ricerche tecniche con esigenze precise, il sito offre un estesissimo catalogo di tipi, ricco di tutte le descrizioni necessarie a qualificare le font digitali: informazioni autoriali e anagrafiche, codifiche, formati, mappe, ecc. Ogni carattere è valutabile attraverso un chiaro e articolato specimen d’anteprima, configurabile in diversi importanti dettagli.  Completano la presentazione, le mappe dei glifi ed i riferimenti di download per l’acquisizione secondo licenza. È il posto gradevolmente misurato dove concentrarvi sull’osservazione della font di vostro interesse, al riparo da elementi di disturbo eterogenei. 

http://www.azfonts.net

 


behance.net: la nota rete di siti supportata da Adobe costituisce un ampio bacino di raccolta per varia tipologia di materiali. Ricercando «font» si avrà la possibilità di visionare una ricca varietà di tipizzazioni originali. Ben presentate, esse sono di norma qualitativamente coerenti con lo spessore del marchio di riferimento; qui la selezione sarà dunque alleggerita del filtro di qualità, va tuttavia compreso che non si avrà di fronte un catalogo di tipi propriamente detto, quanto una presentazione di opere di creatività. Alcuni materiali sono disponibili con ampiezza d’uso, altri con talune limitazioni, ad esempio in relazione alla possibilità di incorporarli in pagine web o ridistribuirli all’interno di interfacce e applicazioni. Leggere le licenze d’uso!

https://www.behance.net

 


dafont.com: snello e in lingua italiana, il sito offre l’anteprima e il download di un buon numero di tipizzazioni di qualità varia, ordinate attraverso un catalogo chiaro ed essenziale; naturalmente è possibile la ricerca per nome, autore, indice alfabetico ed alcuni altri criteri di selezione. Per le licenze fare riferimento alle indicazioni associate singolarmente ai tipi. Presente un forum, uno spazio per la registrazione e la condivisione dei materiali, una selezione commentata di applicazioni dedicate, ed una sintetica pagina di istruzioni.

http://www.dafont.com

 


fonts101.com: questo «storico» sito, molto noto, completo e frequentato, per vari motivi non occupa i vertici delle nostre preferenze; esso tuttavia, con determinate accortezze, può rappresentare una risorsa di utile consultazione. I tipi sono resi disponibili per il download attraverso un vastissimo catalogo, presentato in diverse formulazioni. Ovviamente, in una mole così grande, si troverà altrettanto ampia varietà qualitativa. Qui, una ricerca sensata non potrà dunque prescindere dall’avere obiettivi ben chiari ed una certa competenza. Il portale ospita inoltre un forum, una selezione commentata di applicazioni a tema specifico ed uno spazio per la condivisione delle font. Interessante e originale — ed ovviamente da considerare con tutti i limiti del caso — uno strumento online per la conversione guidata, in tipi digitali, di scritture o tipizzazioni di propria mano.

http://www.fonts101.com

 


urbanfonts.com: la visita a questo catalogo varrà certo il tempo dedicatovi. Fra varia qualità e tipologia di font, se ne potranno scorgere talune interessanti, anche d’uso libero. Anteprima chiara ed essenziale, tuttavia resa attraverso raster compressi,  dunque inevitabilmente poco definita.

http://www.urbanfonts.com

 


fontfabric.com: qui potrete trovare font in genere di buona qualità, molti in versione commerciale, altri dimostrativa, altri ancora accompagnati da ampia licenza gratuita.

http://www.fontfabricfonts.com

 


typedepot.com: il sito di una piccola fonderia a cui vale bene una visita virtuale. Propone una sintetica serie di tipizzazioni di sapiente fattura, alcune delle quali concesse con libera disponibilità d’uso.

http://www.typedepot.com

 


exljbris.com: merita considerazione questa curata fonderia digitale. Un catalogo essenziale — connotato di originalità, attenzione e qualità —, alcuni elementi del quale sono parzialmente svincolati da restrizioni di copyright, così da poterli anche incorporare nelle pagine web. Leggere le condizioni della licenza delle specifiche font. Disponibili specimen estesi attraverso documento pdf.

http://www.exljbris.com/index.html

 


ffonts.net: vasto catalogo all’interno del quale è possibile trovare un nutrito numero di caratteri. L’anteprima del carattere è suddivisa in alta e bassa cassa, e grafismi complementari. Nella stessa pagina, in sequenza, la presentazione di similaria liberi e commerciali: struttura che inevitabilmente pone spesso di fronte a «sorprendenti» giustapposizioni.

http://www.ffonts.net

 


biancoenero: casa editrice romana che ha promosso ed adotta l’omonima font all’interno di un progetto orientato all’estensione di leggibilità della narrativa per ragazzi. D’anagrafica italiana, «Bianconero» è una tipizzazione a percettività potenziata, progettata a più mani, sapientemente, unendo varietà di competenze. Sviluppata pensando ai disturbi specifici d’apprendimento (dsa), in particolare la dislessia, non reca al contempo pregiudizio alla comune esperienza di fruizione. Il risultato, infatti, è stato ottenuto non operando macroscopicamente ma attraverso efficaci opportunità di dettaglio. La redazione di grafagrafa.it può riportare l’osservazione di una nutrita casistica di riscontri positivi, anche in contesti misti. La font, disponibile in duplice versione — uso cartaceo e uso monitor —, è acquisibile gratuitamente attraverso sottoscrizione di apposita richiesta.

http://www.biancoeneroedizioni.it/font/

 


google fonts: anche Google offre una nutrita varietà di font utili, in particolare ad essere visualizzate nelle pagine web. Contropartita sarà di richiamarle da server esterno, piuttosto che collocarle direttamente nelle risorse del proprio sito. Molti riterranno questo dettaglio del tutto marginale, altri problematico, altri ancora, all’opposto, utile. Ad ognuno le sue considerazioni. Per quanto ci riguarda possiamo dire che il noto marchio offre una serie di servizi qualitativi di indubbia utilità, di contro richiede un corrispettivo di condizioni obiettivamente ragionevole, se valutato singolarmente. Ragioni tecniche a parte, tale «dipendenza» è evidentemente da inquadrarsi con prospettiva più ampia, ed anche lì la questione è da intendersi in senso tutt’altro che «monodirezionale» .

http://www.google.com/fonts/




* * *




risorse minute, in ordine sparso: altre opportunità di vario interesse sono accessibili presso i riferimenti posti nell’elenco sottostante:

 

19 More Free Quality Fonts

http://www.smashingmagazine.com/2006...

 

5 Free Fonts You Shouldn’t Have Missed

http://www.smashingmagazine.com/2007...

 

New High-Quality Free Fonts

http://www.smashingmagazine.com/2011...

 

25 High Quality Free Fonts You May Not Have Known About

http://www.webdesignviews.com/2011...

 

50 High-Quality Free Fonts for Professional Design

http://designm.ag/resources...

 

25 Best Free Quality Fonts

http://www.alvit.de/blog/article...




* * *




principali distributori commerciali: se vi serve una font specifica, e si tratta di una font commerciale, ecco un breve elenco dei principali riferimenti dove cercare, valutare ed eventualmente acquistare. Da tenere presente che alcuni distributori sono tra loro correlati. In generale, ma soprattutto in questa seconda evenienza, si riscontrerà una sostanziale uniformità nei prezzi delle singole font. Verificare comunque se, nel dato caso, il carattere è di proprietà diretta o ridistribuito. Maggiore varietà di prezzo, e convenienza, si avrà viceversa in relazione a serie, collezioni, pacchetti cumulativi, offerte estemporanee.

 

Adobe

http://www.adobe.com/it/products/type.html

 

Linotype

http://www.linotype.com

 

MyFonts

http://www.myfonts.com

 

FontFont

https://www.fontfont.com

 

Fonts

http://www.fonts.com